Alla famiglia

La storia di ogni nucleo familiare inizia con una trasformazione complessa quanto densa di emozioni: dalla coppia, uno spazio relazionale a due, si crea un sistema a tre che include l’arrivo di un figlio.

Sin dal momento in cui il bambino entra a far parte, anche solo dell’immaginario degli adulti, la coppia deve confrontarsi rispetto alla genitorialità e cercare un nuovo modo di stare insieme, con nuovi bisogni, nuove aspettative e quindi nuovi ruoli e nuove regole.

Il cambiamento e la trasformazione caratterizzano ciascuna famiglia per consentire in armonia con le fasi evolutive del bambino e con quelle di vita dei suoi genitori di ridefinire relazioni e funzioni di ogni membro e di tutto il sistema.

alla-famigliaIl buon funzionamento di una famiglia dipende dalla sua flessibilità e si manifesta attraverso il benessere percepito da ciascun membro.

Tuttavia, i momenti di passaggio sono momenti di crisi in cui vi è sofferenza, conflittualità che possono manifestarsi anche con la comparsa di sintomi di disagio psichico del bambino (presentati nell’apposita sezione) o degli adulti (ansia, depressione, difficoltà nella sfera relazionale, sessuale, ecc.). Quando la situazione di disagio appare rigida, bloccata diventa opportuno per la famiglia attivare una risorsa esterna, iniziando un percorso psicoterapeutico.

L’incontro della famiglia con lo psicoterapeuta consente di dare voce e significato alle crisi, ai conflitti, alle sofferenze, ai sintomi, alle storie di ciascuno, inserendole nella fitta rete delle relazioni familiari.

L’obiettivo è quello di aiutare la famiglia a superare le difficoltà, sviluppando modalità più funzionali di comunicazione, di gestione dei conflitti e dell’eventuale psicopatologia di un familiare.

Ogni componente della famiglia può partecipare alla costruzione di significati attraverso l’espressione e l’elaborazione di pensieri, emozioni e vissuti.

Quando è indicata la terapia familiare?

  • quando e’ il bambino o l’adolescente a manifestare un disagio:

  • quando il disagio di uno dei membri influenza la vita di tutta la famiglia:

  • quando emergono problemi relazionali nel rapporto genitori-figli, disaccordi nella coppia genitoriale rispetto all’educazione dei figli;

  • quando la sofferenza e’ dovuta ad un evento stressante che coinvolge l’intero nucleo o un suo membro come ad esempio una separazione, un   lutto, una malattia, difficoltà   economiche o   lavorative ecc..